Home » Foto e Video » ELETTI GLI ORGANI SOCIALI DELLA PROLOCO

ELETTI GLI ORGANI SOCIALI DELLA PROLOCO

Eletto anche il nuovo esecutivo: tra i suoi componenti il presidente dell’associazione accollatori e il presidente storico della Asd Atletica San Nicola
Quattro anni intensi di impegni caratterizzati da una presenza costante della Pro Loco in tutte le occasioni in cui c’era da celebrare il nome, la storia, la tradizione di San Nicola la Strada. L’Ente Turistico di San Nicola la Strada non poteva non riconfermare alla sua guida Carlo D’Andrea, in prosecuzione della sua carica di presidente rivestita dal 2012.
L’assemblea appositamente convocata nella sede di Piazza Parrocchia ha votato anche per il rinnovo del consiglio direttivo, che risulta ora composto da Alessandro Leone, Francesco Leone, Giacomo Maietta, Gennaro Russo e da due storici presidenti di due storiche associazioni sannicolesi, e cioè Giuseppe Costantino dell’Associazione Accollatori San Nicola e Nicola D’Andrea della Asd Atletica San Nicola.
Eletti anche i membri del collegio dei revisori dei conti (Luigi Cirillo, Antimo Corbo e Luigi Crisci), nonché il collegio dei probiviri nelle persone di Emiddio Pasquariello, Giuseppe Landolfi e Mario Imbriano.

Carlo (per gli amici “Carletto”) D’Andrea è praticamente da sempre nella Pro Loco, tra i suoi soci più attivi ed apprezzati. Eletto per la prima volta presidente il 25 febbraio 2012, è stato convinto fautore, in questi anni, attuando gli intendimenti annunciati all’indomani della sua nomina, di una costruttiva sinergia con associazioni ed enti sannicolesi, grazie alla quale la Pro Loco ha collaborato ad una serie corposa di iniziative culturali, sociali, sportivi e ricreative svoltesi sul territorio comunale. Tra di esse ricordiamo “Le Domeniche del Sorriso” dedicate ai ragazzi, le partecipazioni all’ “Ora della Terra” del Wwf, le sagre del “Pane canestrato”, “Art&cultura Oggidomani”, “A lummenera e Santu Nicola”, Zeza e le sfilate carnevalesche, il concorso “Gocce di poesia”, la giornata dedicata agli animali d’affezione, passeggiate podistiche, per finire al restauro dell’edicola votiva di Piazza Parrocchia, a quella della Fontana del Carolino e al “Natale 2015”.
Carletto D’Andrea, sannicolese doc che più doc non si può, dopo essere stato -emule del compianto grandissimo Peppe Battaglia- uno dei primi “manager” (se così si può dire) dei primi complessi musicali nati a San Nicola la Strada verso la fine degli anni sessanta/inizi anni settanta, iniziò ad interessarsi della promozione della cultura e della tradizione locale nel 1988, quando divenne consigliere comunale delegato a questo settore. Dipendente per oltre trenta anni e poi direttore del Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale di Caserta, nel suo lungo curriculum di appassionato promotore di iniziative troviamo anche l’organizzazione, nel campo dello sport, dei campionati nazionali di boxe femminile e dello spettacolo di selezione provinciale di Miss Italia. Ha rivestito, inoltre, le cariche di vice presidente dell’A.D.I.S.A. dal 1996 al 1998, delegato provinciale della federazione nazionale pugilistica dal 1990 al 2009, componente del comitato regionale Campania della Federboxe dal 2009 al 2012. E’ stato, altresì, nel 2009, una delle nomination proposte dai cittadini al Sannicolese d’Oro, il famoso premio istituito dai giornalisti Nicola Ciaramella e Vincenzo Di Nuzzo che viene assegnato, secondo il giudizio di una giuria popolare, ai cittadini che arrecano prestigio e decoro alla città di San Nicola la Strada oltre i suoi confini territoriali.

Nel corso della riunione, svoltasi il 5 aprile, si è anche parlato dei programmi futuri della Pro Loco, che è già al lavoro per organizzare la prossima stagione teatrale e numerose altre iniziative.
Considerata la collaudata esperienza di Carletto D’Andrea, nonché quella di tutti i consiglieri eletti, degli attuali soci e del presidente onorario Lucio Bernardo, c’è poco da dubitare: la Pro Loco di San Nicola la Strada si appresta a vivere un’altra lunga stagione all’insegna della riscoperta e della valorizzazione dell’immenso patrimonio storico, sociale e di tradizioni che la nostra amatissima città può vantare e di cui i cittadini sannicolesi devono essere fieri ed orgogliosi.

Nicola Ciaramella

 

Tags: